Nord dell'isola di Mafia

SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI

FOTO DIVERTENTI


CURIOSITA'
POKER
RICETTE
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
TURCHIA
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
Nord dell'isola
Parco Marino
Dar es Salaam
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ALTRI

Una giornata intera è stata dedicata al nord dell’isola. La prima sosta è stata al paese vicino al nostro resort, Kilindoni. Abbiamo già visitato una parte nei giorni precedenti camminando dal porto verso la collina. Ci siamo fermati al bar in piazza per una birra prima di affrontare la lunga strada del ritorno.

Il mercato dove ci ha portato la guida era molto pittoresco, colorato, un autentico mercato africano. Quando Corrado ha visto una donna che preparava il pane non ha resistito e si è lanciato subito ad aiutarla e insegnarle qualche trucco italiano da un panettiere esperto. Era molto divertente per noi e credo anche di più per la gente del posto. Penso che noi turisti siamo molto buffi e strani per gli abitanti dei posti che visitiamo. Come noi osserviamo loro, così loro osservano noi e chissà cosa pensano.

In macchina abbiamo percorso una lunga strada in mezzo alla giungla e prima di arrivare a destinazione ci siamo fermati in un piccolo villaggio. Faceva molto caldo. Un hotel in un posto così sperduto... non ci posso credere! Eccolo:

Un hotel in un villaggio sperduto di Mafia Passeggiata nelle vie di Kilindoni Bambini con lecca-lecca Bambina con la caramella

Il faro era la nostra meta. Prima di salire abbiamo lasciato le nostre firme in un libro di visitatori. L'interno è in uno stato di abbandono e fare le scale non dava molta fiducia, ma l’abbiamo fatto. La vista da sopra ha compensato la fatica e la paura. Si vedevano passare i ragazzi con i pesci. Noi quattro avventurieri guardavamo l’orizzonte a 360 gradi inspirando l’aria del mare mischiata all’aria della foresta.

Vista dal faro sull’Oceano Indiano 3 pescatori con la loro pesca La torre del faro Un fiore esotico, molto profumato

La spiaggia bianchissima era davanti a noi, il posto ideale per un picnic che si è rivelato un vero pranzo. La nostra guida ha preparato il pesce in un modo che non abbiamo mai visto prima, la grigliata verticale. Non è mancato niente, da insalata di pasta, al caffè serviti su un tavolo con la tovaglia. Il mare era caldissimo, credo intorno a 30 gradi, e si sentiva la corrente molto forte. Abbiamo fatto il bagno prima di mangiare, felici e contenti di fare parte di questo luogo incantevole.

Pesce alla griglia verticale, un modo tradizionale Riposo con una birra Serengeti Un aiuto in cucina Il pranzo in spiaggia è servito

Parco Marino