Libri

SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
Guida galattica
La pelle fredda
L'eleganza del riccio
Custode di mia sorella
Lontano da Cuba
Correndo con forbici
Ero dietro di te
Maestro e margherita
Ozio come stile di vita
Pastorale Americana
Ali Banana e la guerra
Ogni cosa è illuminata
Uomini odiano donne
Ragazza che giocava
La regina dei castelli
Castelli di rabbia
Hanno tutti ragione
Zia Mame
Quattro casalinghe
Contro l'amore
La danza delle realtà
Vari libri
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI
FOTO DIVERTENTI
CURIOSITA'
POKER
RICETTE
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
TURCHIA
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ISLANDA
ALTRI

mio segnalibro preferito Su una delle pagine di questo sito c'è il testo di una canzone che ad un certo punto dice: Ogni minuto del nostro futuro è la memoria del nostro passato. Una volta la memoria storica si passava oralmente da una generazione ad altra. Dopo è stata inventata la scrittura e la cosa è diventata molto più semplice ma anche più precisa. Ma soltanto con l'invenzione della stampa a caratteri mobili, avvenuta nel '400 ad opera del tedesco Johann Gutenberg, i libri sono diventati per tutti e si è cominciata a diffondere velocemente l'arte della scrittura e della lettura.

Quelli che avevano un'immaginazione ricca, che riuscivano ad inventare tutta una vita inesistente nella realtà, ma anche quelli che volevano soltanto registrare le proprie esperienze e le proprie avventure, finalmente hanno avuto un modo per far conoscere le proprie opere agli altri. Questa è una piccola storia del libro, di quella collezione dei fogli di carta messi insieme, contenenti quelli strani simboli che riescono a trasferire il nostro pensiero, le nostre idee agli altri, senza nemmeno conoscerli.

Però la storia va sempre avanti e dopo il libro sono stati inventati molti altri mezzi più avanzati e più sofisticati, la radio, la fotografia, il film, la televisione, per non parlare dei mezzi multimediali. Il libro oggi si consulta poco e per guadagnarsi la loro pagnotta quotidiana gli scrittori sono spesso costretti a scrivere le sceneggiature per i film e per la televisione.

Ma il libro non morirà mai ed avrà sempre i suoi ammanti, gli appassionati che non c'è la fanno senza. Perché è bello avere un libro tra le mani. La velocità con la quale scorre la trama la decidiamo noi, possiamo decidere liberamente quando andare in bagno senza aspettare la pausa della fine primo tempo. Ce lo possiamo portare anche in spiaggia senza preoccuparci se le pile si scaricheranno sul più bello. E nessun altro mezzo utilizza i segnalibri: si trovano di bellissimi e ci si affeziona pure.

A noi i libri piacciono tanto e li leggiamo parecchi, nuovi, vecchi, strani, classici. Riteniamo molto più bello passare la serata leggendo che guardando i programmi televisivi, e qui ci permettiamo di dire che ogni anno diventano peggiori e più stupidi. La lettura è un stato attivo dove il nostro cervello ragione e si sviluppa. Di seguito abbiamo riportato le brevi recensioni di alcuni che abbiamo letto. Se sei in ricerca di un libro che vuoi leggere forse ti aiuterà a trovare quello giusto. Buona lettura.

Guida galattica