Prospetto

SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI
FOTO DIVERTENTI
CURIOSITA'
POKER
RICETTE
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
TURCHIA
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
Pietro il Grande
Puskin
Prospetto
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ISLANDA
ALTRI
Seguendo il canale Griboedov partendo da Nevskij prospekt abbiamo raggiunto la Chiesa del Salvatore sul Sangue versato. Questa chiesa ci è piaciuta più di tutte le chiese che abbiamo visitato e non è strano che sia anche la più fotografata. E' molto diversa dalle altre, è l'imitazione delle chiese moscovite del XVI e XVII secolo. Ha cinque cupole, è molto colorata e al suo interno le pareti sono decorate con i mosaici. In questo luogo, lo zar Alessandro II perse la vita colpito da una bomba. Da questo fatto proviene il nome della chiesa che ha anche un altro nome, la Chiesa della Resurrezione.

Il canale Griboedov       Chiesa del Salvatore sul Sangue versato

Lungo il canale Griboedov ci sono tanti luoghi dove si sono svolti gli episodi principali del Delitto e Castigo di Dostojevskij. Al numero 104 Raskolnikov uccide la vecchia usuraia Aliona Ivanovna, per citarne uno. La piazza del Fieno è stata descritta nel romanzo con tale precisione che un lettore appassionato che si reca a San Pietroburgo, non può non andare a vederla. Noi l'abbiamo fatto. Purtroppo, la Casa museo di Dostojevskij non l'abbiamo visitata, ma siamo andati a trovarlo al cimitero di Tihvin. Accanto al monastero di Aleksandr Nevskij sono situati due cimiteri diventati museo necropoli. Dalla parte destra, guardando l'ingresso, sono sepolti tanti personaggi illustri tra scrittori e compositori, come Cajkovskij, Musorgskij, Glinka e naturalmente Dostojevskij. La parte a sinistra è la parte più antica, dell'epoca di Pietro il Grande, che accoglie soprattutto i grandi personaggi dello Stato, scienziati e architetti famosi del Settecento e Ottocento.

Piazza del Fieno       Tomba di Dostojevskij       Lavra di Aleksandr Nevskij

Scrivere questi ricordi è un modo per riviverli e per il futuro ritorno un modo per ricordarsi cosa è rimasto incompiuto. Visitare un posto una volta sola, non basta mai. Anche se il mondo è grande o meglio, proprio perché il mondo è cosi grande che è impossibile vederlo tutto, bisogna a volte ritornare. La stessa città in un'altra stagione diventa un'altra. A San Pietroburgo d'inverno non si può vedere l'acqua, solo i fiumi ghiacciati. La Venezia del nord è solo d'estate e anche le notti bianche che incantano tutti. Però, vi posso assicurare che con la neve è bellissima. A Stoccolma sono stata d'inverno e d'estate e mi è piaciuta di più d'inverno. Sarà cosi anche per San Pietroburgo? Chi lo sa?

Indirizzi utili

Pyshki offre fantastiche ciambelle ciambelle e caffelatte Pyshki, Bolshaya Konyushennaya St., 25 Assolutamente da provare ciambelle sovietiche e caffelatte.

Ristorante Gogol' Ristorante Gogol, Malaya Morskaya St., 8. Cucina russa in un ambiente di grande atmosfera dell'ottocento.

Un piatto di pesce a Caviar bar Caviar bar, Belmond Grand Hotel Europa, 1/7 Mikhailovskaya Ulitsa

Vista di notte su San Pitroburgo da Sky Bar Sky Bar, Hotel Azimut, Lermontovskiy prospekt 43/1

Cortile davanti al ristorante Teplo Ristorante Teplo, B.Morskaya 45

Pivnaja Bocka, B. Puskarskaja Ulitsa 30, birreria offre cosiddetto "business lunch" all'ora di pranzo (dalle 12:00 alle 17:00). Un primo, un secondo e l'insalata a 200 rubli, cioè un po' più di 2 euro. Conveniente ed anche molto buono.

SAN PIETROBURGO