St. Moritz

SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI

FOTO DIVERTENTI


CURIOSITA'
POKER
RICETTE
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
Alp Grum
Pontresina
St. Moritz
TURCHIA
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ALTRI
Il risveglio della domenica mattina è stato accompagnato dalla fresca aria della montagna, dal silenzio, dalla pace e naturalmente da una buona colazione, in effetti se ora ci penso era una colazione solita, probabilmente ciò che l'ha resa così buona è stata l'alta quota della montagna svizzera.

La giornata è stata all'insegna della scoperta di St. Moritz che dista da Pontresina meno di quindici minuti con il Bernina Express. Per essere più precisi non è stata tutta la giornata dedicata a St. Moritz, giusto tre/quattro ore. Che dire di questa famosa località sciistica? Bella. Immersa in mezzo alle montagne, sulle sponde del lago, una visione molto romantica. Come dicevo è una bella e piccola cittadina ma mi aspettavo di più data la sua fama mondiale. Probabilmente ciò che ha contribuito al successo di questa località non è stata tanto la natura quanto la presenza dei cosiddetti vips, altrimenti la fama mondiale non si spiega, ci sono tantissime località simili a St. Moritz dal punto di vista della natura ma nessuna ha mai avuto un tale successo.

St. Moritz e la vista dal lago Panorama di St. Moritz Stazione dei treni

Il centro della città è fatto di tantissimi negozi super chic e prevalentemente di stilisti italiani, è tutto un concentrato di migliori marchi mondiali. L'architettura delle case è bella, tipica dei paesi alpini, elegante ma non troppo e la cosa che mi è piaciuta molto sono state le facciate dipinte che contribuiscono a creare un'atmosfera gioiosa. La città, nonostante si trova nella svizzera tedesca, quel giorno (magari è sempre così) è stata presa d'assalto dagli italiani e questo ha una sua logica in quanto a Milano organizzano delle gite per visitare St. Moritz ad un prezzo non eccessivo, siamo intorno a 75 euro. Anche il personale nelle strutture ricettive di St. Moritz è in buona parte italiano (là semplicemente si guadagna di più).

Al ritorno ho ripreso il Bernina Express ma questa volta ho optato per la carrozza panoramica, in pratica è la stessa cosa ma una versione del treno più moderna e con le finestre più grandi, per vedere meglio. La prenotazione è obbligatoria ed il costo è più alto, circa dieci euro a persona in più. La carrozza purtroppo era piena di gente di cui molti erano italiani e si sa che dove ci sono gli italiani c'è anche la caciara, va be', ho acceso l'ipod e ho risolto il problema. Due ore dopo, dopo aver rivisto gli stessi paesaggi dell'andata ero di nuovo a Tirano, pronta a riprendere il treno che da lì a poche ore mi avrebbe riportata a Milano.

Carrozza panoramica del treno bernina express - è necessaria la prenotazione

Una nota per gli amanti della fotografia: sono molto meglio le carrozze normali, rispetto a quelle panoramiche, in quanto si possono aprire le finestre e fare le foto. Le fotografie scattate dalle carrozze panoramiche non possono essere di buona qualità in quanto è quasi impossibile evitare il riflesso del vetro ed anche i vetri non sono sempre pulitissimi.

BERNINA EXPRESS