Ricette con zucca

SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI

FOTO DIVERTENTI


CURIOSITA'
POKER
RICETTE
Pollo alla thailandese
Ricette con zucca
Torta di castagne
Funghi e patate
Jota
Tortelli di zucca
Limoncello
Dolce di miele
Torta Esterhazy
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
TURCHIA
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ISLANDA
GIAPPONE
ALTRI

Paese originario di Cucurbita pepo è il Messico ed è stato Colombo a portarci le prime notizie. 500 anni dopo io sono arrivata in Italia e ho scoperto che gli italiani mangiano Cucurbita pepo il cibo per bestiame (nel mio paese originario). Prima di assaggiarla mi sono informata sulla sua composizione chimica e tra l'altro ho trovato che è caloricamente innocua (28 calorie per 100g). Fidarmi di Cucurbita? Bah, non ne ero convinta. Ho letto che oltre il sapore molto buono, fa anche molto bene per l'intestino, è un ottimo diuretico, è efficace per abbassare il colesterolo.

La decisione è stata presa pensando al detto "quello che non ammazza fortifica!"! Devo ammettere che la prima esperienza non è stata piacevole. L'unica cosa bella era il colore arancione. Ma siccome io non mi arrendo facilmente e volentieri accetto le sfide ho deciso di andare fino in fondo con la Cucurbita comunemente conosciuta come zucca. Mi sono applicata, ho sperimentato tanto e alla fine mi sono innamorata. Non esiste solo il colpo di fulmine, a volte la partenza con la prudenza e la pazienza possono insegnare e far amare.

Ecco, vi presento le mie due zuppe preferite. Ho iniziato a gustarmi la zucca con la seconda zuppa per la quale ho trovato la ricetta nel mio libro della cucina vegetariana che ho portato con me dal mio paese. Poi ho trovato la prima zuppa per via dello zenzero che uso tanto e che sta benissimo con il gusto dolciastro della zucca. Trovo molto ben equilibrati questi ingredienti messi insieme. Nelle giornate fredde una zuppa calda (non mi riferisco solo alla temperatura, ma al colore, profumo e sapore) scalda e con il suo "retrogusto" di zenzero sazia oltre allo stomaco anche la mente. Mi è venuto in mente che ho sentito dire che i giapponesi mangiano con gli occhi.

In questa puntata lasciamo perdere i giapponesi, è un argomento che mi tocca troppo sono una grande fan di tutto quello che è giapponese e naturalmente anche la cucina. Annuncio ufficialmente che la prossima ricetta sarà giapponese. Non so cucinare tante cose, ma imparerò. Una mia amica giapponese farà un corso di cucina che seguirò e documenterò.

Zuppa di zucca e zenzero

  • Zucca
  • Zenzero
  • Carota
  • Cipolla

La zuppa è servita. Buon apetito!

Rosolare la cipolla con un po d'olio e poi aggiungere altri ingredienti tagliati a cubetti. Quantità a piacere senza esagerare con lo zenzero, un pezzettino di 2-3 cm basterà. Coprire con l'acqua bollente salata (potete usare anche il dado) e cuocere circa 30 minuti. Frullare con mini pimer e servire con i crostini di pane.

Zuppa di zucca con spaghettini

  • 500 g di zucca
  • 200 g di spagettini
  • 1 litro di latte
  • 1 cucchiaio di burro
  • Parmigiano
  • Sale

Nell'acqua salata bollire la zucca tagliata a cubetti. Scolatela e passatela nel passaverdura. Nel purè di zucca versate il latte bollente e quando riprende a bollire buttate gli spaghetti spezzettati. Cuocere a fuoco basso girando spesso. Alla fine mettere un pò di burro e regolare il sale. Servire la zuppa bollente cosparsa con il parmigiano.

Ci è arrivata una e-mail di un visitatore che si riferisce alle due ricette riportate qui. Non è che le riceviamo tante e per questo motivo la pubblichiamo qui integralmente.
Da piccolo odiavo la zucca. Nella stagione, la nonna la preparava almeno una volta alla settimana e io ero disperato. Oggi non è cambiato molto. La mangio con meno sofferenza, ma continua ad essere nei primi posti dei cibi che non amo. Il sapore è abbastanza neutro e quello non mi da tanto fastidio. Quello che non sopporto è la struttura, morbida e inconsistente. Per lo stesso motivo non mi piace nemmeno cachi. Un giorno sono passato qui e ho visto queste due ricette. A volte sono masochista e faccio a posta le cose che non mi piacciono. Ho cucinato la zuppa della prima ricetta. Fantastica. La zucca e disintegrata in brodo e non mi da voltastomaco e il sapore è amalgamato con lo zenzero che adoro. La soluzione vincente. Visto che la seconda proposta si assomiglia, ho realizzato anche quella e ho avuto lo stesso appagamento. Pertanto, in questo modo vorrei ringraziare l’autore di questa pagina che mi ha aperto i nuovi orizzonti culinari.

Torta di castagne