Trabzon

Dal 2 e 4 Luglio 2010
SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI

FOTO DIVERTENTI


CURIOSITA'
POKER
RICETTE
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
TURCHIA
Van
Dogubayazit
Kurdi
Ani e Kars
Erzurum
Trabzon
Hammam
Kayseri
Cappadocia
Konya
Istanbul
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ALTRI

2 luglio siamo a Trabzon sul Mar Nero, che afa… Ha piovuto prima del nostro arrivo e con il sole è ancora peggio. Scendendo con l'autobus dall'altopiano di circa 2000 m verso il mare succede una cosa curiosa: per la notevole differenza della pressione atmosferica le bottiglie di plastica implodono. E' successo lo stesso anche con il poggiatesta di Angela. L'autista ha anche aperto le porte del pullman durante la discesa per bilanciare la pressione all'interno con quella esterna (se non lo faceva, ci chiedevamo, implodeva anche il nostro mezzo di trasporto?).

Con il "dolmus" andiamo in centro. E' un mezzo di trasporto molto efficace ed economico, un van. Che città vivace, non facile da attraversare. Ci sono i negozi di ogni tipo, le pasticcerie, ristoranti, tantissimi alberghi e come in ogni città della Turchia tanti barbieri e lustra scarpe. Bisogna dire che Trabzon è il porto più grande della Turchia sul Mar Nero e come in ogni porto oltre i marinai ci sono anche le donnine che qui chiamano le "Natascie" (non è difficile capire da dove vengono).

Mercato di Trabzon all'aperto Le giovani fan di Aldo Una vista sulla città di Trabzon

Aya Sofia, l'ho trovata bellissima. Situata sulla collina, con il mare sotto i piedi. Costruita in stile bizantino e tutta dipinta con gli affreschi abbastanza ben conservati. Ci sono tante scene dedicate alla vita di Vergine Maria alla quale è dedicata. Al centro del pavimento c'è un mosaico fatto di pezzi di marmo di diversi colori. Dentro un quadrato c'è un cerchio e tanti piccoli cerchi che toccano quello più grande. Potrebbero rappresentare l'universo, l'unità dell'universo, cerchio e quadrato... le forme perfette, ho fatto il disegno sul mio diario, sento che è una cosa importante. Ci sono i ragazzi con l'insegnate di una scuola di Kars intorno ad un ragazzo giapponese. L'insegnante ci dice che i suoi alunni non hanno mai visto un giapponese. Non si staccano da lui.

Aya Sofia Cupola di Aya Sofia

Monastero di Samuela

In albergo abbiamo prenotato la gita per il Monastero di Samuela che è, oltre la famosa Aya Sofia, l'attrazione principale della città. Personalmente mi aspettavo di più perché ho sentito parlare di questo posto come qualcosa di straordinario. La vista sul monastero è in buona parte nascosta dalla fitta vegetazione della foresta circostante e questo probabilmente toglie un po' di spettacolarità. E' un monastero greco situato sulla roccia, come le Meteore in Grecia. E' stato abbandonato nel 1923. quando la Turchia e la Grecia hanno fatto lo scambio della popolazione (circa 1,5 milioni di greci hanno abbandonato la Turchia e mezzo milione di turchi la Grecia).

Cortile del monastero Un affresco all'interno della chiesa ortodossa greca L'edificio è stato costruito su uno strapiombo

Un musicista ci ha dato il benvenuto con la sua musica Una bella turista turca

Hammam