Night drive nel Kruger

21 Giugno 2011
SpaziOso
BARZELLETTE
LIBRI
VIDEO MUSICA
FOTO DIGITALI

FOTO DIVERTENTI


CURIOSITA'
POKER
RICETTE
SARDEGNA
ZAGABRIA
BELGRADO
SARAGOZZA
LAGHI ALPINI
MADRID
BERNINA EXPRESS
TURCHIA
BUDAPEST
BOAVISTA
AMSTERDAM
SUDAFRICA
Johannesburg
Soweto
Blyde River Canyon
Kruger
Night drive
Passeggiata
Safari
Video safari
Maputo
Swaziland
Cape Town
Buona Speranza
NAPOLI E DINTORNI
ISOLA DI MAFIA
VALENCIA
COSTA AZZURRA
ORTONA
NAMIBIA
OMAN e DUBAI
TIBET e CINA
ISOLE EOLIE
PRAGA
CAMBOGIA
SIVIGLIA
CRACOVIA
NEW YORK
MAROCCO
COPENAGHEN
SAN PIETROBURGO
ALBANIA
SANTORINI
RIGA
ZANZIBAR
ISLANDA
ALTRI

Quando a casa organizzavamo il viaggio e abbiamo scelto Olifants come nostra dimora a Kruger, abbiamo anche esaminato le attività offerte e sono rimasto molto incuriosito dal Night Drive. Ma cosa si può vedere in un safari notturno visto che di notte non si vede niente? Sono andato anche a controllare se c'è la luna piena per la data quando staremo là, ma non mi risultava. Visto che non costava molto, circa 15 euro a persona, ho deciso di partecipare e così di togliermi la curiosità.

Ci siamo trovati alle 20:00 davanti alla reception. Il mezzo che ci doveva trasportare sembrava un camion aperto, con davanti l'autista e dietro 3 file di sedili con tre persone in ogni fila. L'autista ha dato a due dei partecipanti che si trovavano sui lati opposti del mezzo i riflettori. Quelli dovevano illuminare il bush (cespuglio) sui lati della strada nella ricerca degli animali e tutti i partecipanti dovevano guardare attentamente, come in quel detto: 18 occhi vedono meglio di 4 (o era qualcosa di simile). Non faceva molto freddo, ma con il movimento di 30 – 40 km/h la temperatura percepita si è abbassata notevolmente e visto che il tutto è durato circa due ore, non mi sarebbe dispiaciuto essere vestito un po' meglio.

Inizialmente il bush era molto denso e la probabilità di vedere qualche animale all'interno mi sembrava molto remota. La prima preda fotografica era un gufo che stava proprio davanti a noi, sulla strada, abbagliato dai fari della macchina. Quando i cespugli sono diventati più radi si cominciava a intravedere qualche antilope, lepre e ci hanno onorato con la loro presenza anche alcuni elefanti. Ho una macchina fotografica abbastanza buona, ma comunque compatta e la luce che davano i riflettore non era molto forte, pertanto il risultato non poteva essere molto buono; sembrano scattate in un tunnel. Spero comunque che queste poche foto riescano a trasmettervi un po' di quello che ho visto quella sera.

Un gufo in mezzo alla strada Un elefante con il suo piccolo Un animale notturno che non abbiamo visto durante il giorno e che si assomiglia ad un piccolo canguro

Passeggiata